Cosa aspettarsi quando si aspetta Venezia73

Mancano ormai 10 giorni per scoprire la line up della 73esima Mostra del Cinema di Venezia. Ogni anno però è divertente, quanto interessante, guardarsi un po’ intorno e pensare ai film che potrebbero partecipare alla kermesse.
Tra speranze e sogni di cinefilo vediamo cosa il panorama cinematografico ci offre anche in vista della prossima Awards Season alla quale, sappiamo, Venezia, negli ultimi anni, ha portato sempre molto bene.

venezia 73 previsioni

Lo scrittore Philip Roth è sempre stato fonte inesauribile di ispirazione per il cinema e fece già capolino a Venezia qualche anno fa con The Humbling di Barry Levinson con Al Pacino. Quest’anno, il suo libro più famoso, potrebbe vedere luce proprio a Venezia con American Pastoral e il debutto alla regia di Ewan McGregor.
Una speranza, anche se più facile che sia presente nella line up del Festival di Toronto, è il nuovo film di Mike Mills, 20th Century Women, un film indipendente con Elle Fanning, Greta Gerwig e Annette Bening. Altro sogno per molti cinefili sarebbe quello di vedere approdare al Lido Denis Velleneuve che, dopo il bellissimo Sicario, avrebbe pronto Arrival con protagonista Amy Adams. La stessa attrice, affiancata da Jake Gyllenhaal, avrebbe poi un’altro film che, sbilanciandosi un po’ è molto probabile sia presente quest’anno. Stiamo parlando di Nocturnal Animals di Tom Ford, fortemente acclamato nel 2009 con A Single Man, che portò Colin Firth a vincere la Coppa Volpi.

A Venezia, si sa, qualcosa di sci-fi non può mancare e quindi le nostre scommesse vanno su The Bad Batch di Ana Lily Amirpour, una storia d’amore post apocalittica sui cannibali con protagonisti Jason “Khal Drogo -Aquamen” Momoa, Suki Waterhouse, Jim Carrey e Keanu Reeves.

Dopo aver portato a Venezia qualche anno fa Norwegian Wood, potrebbe tornare al Lido anche Tràn Anh Hùng con Eternity. Un film che segue tre generazioni di donne agli inizi del 20esimo secolo con Audrey Tautou, Berenice Bejo, Melanie Laurent, Jeremie Renier, Irene Jacob e Pierre Deladonchamps.

venezia 73 previsioni 2
Free Fire, girato ormai qualche anno fa, di Ben Wheatley con Cillian Murphy e Brie Larson, potrebbe essere un altra freccia nell’arco di Venezia 73, che dopo Black Mass, porterebbe al Lido un’altra crime story dalle tinte thriller. A meno che la produzione non voglia tenerselo buono addirittura per il prossimo festival di Berlino, altro film da tenere d’occhio è HHhH di Cédric Jimenez sull’assassinio del leader nazista Reinhard Heydrich con alcune vecchie conoscenze del red carpet come Jason Clarke, Mia Wasikowska e Rosamund Pike.
E se l’anno scorso abbiamo avuto Spotlight, a fare da controaltare quest’anno e diretto già agli Oscar, potrebbe essere Jackie di Pablo Larrain con Natalie Portman nei panni di Jackie Kennedy, in un film che seguirà i giorni dopo la morte del presidente. Una sorpresa, invece, sarebbe vedere, sempre con Portman, Planetarium, di Rebecca Zlotowski, dove due sorelle sono convinte di poter parlare con i morti.
Dopo aver saltato Cannes, James Gray potrebbe portare il suo The Lost City of Z proprio a Venezia, con Charlie Hunnam e Robert Pattinson protagonisti. L’attore di Twilight potrebbe così farsi perdonare per la mancata apparizione dell’anno scorso, dove non presenziò per The Childhood of a Leader.
Altro film sui cui puntiamo è A Monsters Calls di J.A. Bayona, che dopo averci fatto pianger con The Impossible, ci riprova raccontandoci la storia di un ragazzino la cui madre, affetta da un cancro terminale, viene visitata da un albero-monstro. Queen of Katwe con Lupita Nyong’o di Mira Nair, potrebbe essere un altro film presente al Lido.

snowden lights betw
E se è vero che la produzione di Snowden vorrebbe un Festival che lo aiutasse nella corsa verso gli Oscar, ecco che il film con Shailene Woodley e Joseph Gordon-Levitt, diretto da Oliver Stone, potrebbe trovare spazio nella line-up veneziana magari fuori concorso. Sempre per un discorso Awards, Clint Eastwood potrebbe tornare “da noi” con Sully, dove Tom Hanks interpreta un pilota che riusci in un atterraggio di emergenza nel fiume Hudson senza portare vittime.
The Light Between Oceans, con Micheal Fassbender e Alicia Vikander, diretto da Derek Cianfrance sarebbe perfetto in quel del Lido, ma dovrà per forza essere in uno dei primi giorni dato che l’uscita negli USA è fissata per il 2 settembre.
Ultimo, ma non ultimo, James Franco che, sorprendetemente assente l’anno scorso, quest’anno potrebbe portare uno dei suoi film, se non anche due. Noi puntiamo su Zeroville, girato un pezzo proprio durante la Mostra del Cinema, e The Long Home.
Vi ricordiamo che queste sono solo possibilità e speranze, ma che la verità la sapremo solo giovedì 28 luglio dalle ore 11.00, quando si terrà la conferenza di presentazione del programma all‘Hotel Excelsior di Roma.

Lascia un commento

Facebook2k
Facebook
G0
http://www.unospitedivenezia.it/news/cinema/cosa-aspettarsi-quando-si-aspetta-venezia73/