Teatro di Ca’Foscari: Correlazioni – stare al mondo

Un nuovo programma di attività prende il via al Teatro Ca’ Foscari, che ha cominciato a operare attivamente sul territorio nel 2009. Tanti gli spunti di riflessione che abbiamo lanciato in questi anni, in varie direzioni, sempre collegate al nostro tempo e agli interrogativi che ci pone. Tuttavia, poiché primariamente esistono gli individui e le relazioni che sono capaci o meno di instaurare tra loro, vorremmo questa volta partire da qui: dal nostro stare al mondo. Le proposte che presentiamo vanno dunque nella direzione di esplorare le relazioni tra persone, in un presente sempre più violento, in cui l’individuo ha bisogno e cerca, a volte disperatamente, una forma di riscatto. Ci auguriamo di riuscire a offrire nuovi stimoli al pensiero e all’indagine sull’oggi, come testimonia la scena teatrale attuale, che esplora faticosamente, ma con insistenza, il nostro stare al mondo.

Nel programma generale 2016/2017, che comprende la sezione Altre destinazioni, trova spazio la ricerca attraverso la presentazione di drammaturgie poco conosciute (Afterplay, di Brian Friel, uno dei drammaturghi più importanti di lingua inglese, testo mai rappresentato in Italia) o di nuovi progetti che hanno alla base l’indagine storico-sociale (Sorry Boys,Drammatica Elementare, Mio eroe, Friendly Feuer) e lo studio filosofico-antropologico (La banalità del male, dal testo di Hannah Arendt). Una ricerca che si approfondisce attraverso i laboratori sia quelli collegati agli spettacoli sia quelli didattici, come Eldorado, che indaga lo studio e la conoscenza di uno dei giovani drammaturghi tedeschi più attivi, Marius von Mayenburg. Infine, le residenze artistiche (La metamorfosi, Delirio a due, Afterplay) permettono agli studenti interessati di avvicinare il lavoro di registi professionisti, per osservare da vicino e comprendere i meccanismi del processo che conduce alla messa in scena di uno spettacolo.

L’attenzione è sempre puntata sui testi di grandi autori contemporanei della letteratura e del teatro nazionale e internazionale (Beckett, Benet i Jornet, Friel, Ionesco, Kafka, Moscato, Scimone), con molte ospitalità di affermati professionisti, tra i quali alcuni artisti di alto livello (Elena Bucci, Marta Cuscunà, Enzo Moscato, Giuliana Musso, Maria Paiato, Scimone-Sframeli e Arianna Scommegna).

Sorry Boys13 ottobre 2016, ore 20.30

Sorry Boys
terza tappa del progetto sulle Resistenze femminili
di e con Marta Cuscunà
assistente alla regia Marco Rogante

Shakespeare in solo24 ottobre 2016, ore 20.30

Shakespeare in solo
drammaturgia, regia e interpretazione Elena Bucci
tastiere e violino Dimitri Sillato
luci Loredana Oddone
cura del suono Franco Naddei

Drammatica elementare

16 novembre 2016, ore 20.30

Drammatica elementare
di e con Marta Dalla Via e Diego Dalla Via
direzione tecnica Roberto Di Fresco

La metamorfosi24-25 novembre 2016, ore 20.30

La metamorfosi
di Franz Kafka
con Davide Ciani e Bojana Lazarevic
regia Stefano Pagin
prima assoluta

Porco Mondo

14 dicembre 2016, ore 20.30

Porco Mondo
drammaturgia Francesca Macrì e Andrea Trapani
con Aida Talliente e Andrea Trapani
regia Francesca Macrì

 2La banalità del male5 gennaio 2017, ore 20.30

La banalità del male
di Hannah Arendt
riduzione e adattamento Paola Bigatto
con Paola Bigatto

 2 febbraio 2017Amore, ore 20.30

Amore
di Spiro Scimone
con Francesco Sframeli, Spiro Scimone, Gianluca Cesale, Giulia Weber
regia Francesco Sframeli
scena Lino Fiorito

Delirio a due

9-10 febbraio 2017, ore 20.30

Delirio a due
di Eugène Ionesco
con Arianna Addonizio e Meredith Airò Farulla
regia Sandra Mangini

Compleanno14 febbraio 2017, ore 20.30

Compleanno
testo, regia e interpretazione Enzo Moscato
scena e costumi Tata Barbalato
voce su chitarra Salvio Moscato

Due donne che ballano23 febbraio 2017, ore 20.30

Due donne che ballano
di Josep M. Benet i Jornet
con Maria Paiato e Arianna Scommegna
regia Veronica Cruciani

Mio eroe15 marzo 2017, ore 20.30

Mio eroe
di e con Giuliana Musso

Afterplay

30-31 marzo 2017, ore 20.30

Afterplay
di Brian Friel
con Sara Lazzaro e Maurizio Lombardi
regia Mattia Berto
prima assoluta

Finale di partita

6 aprile 2017, ore 20.30

Finale di partita
di Samuel Beckett
diretto e interpretato da Teatrino Giullare
scenografia e pedine Cikuska
maschere Fratelli De Marchi

Viola arriva all'alba

12 aprile 2017, ore 20.30

Viola arriva all’alba
con Anna Novello
testo e regia Carola Minincleri
luci Enrico Tavella

Lascia un commento

Facebook2k
Facebook
G0
http://www.unospitedivenezia.it/news/spettacoli/teatro-di-cafoscari-correlazioni-stare-al-mondo/