FONDACO DEI TEDESCHI: SI RIAPRE IL 1° LUGLIO

Il Fondaco dei Tedeschi riaprirà i battenti il prossimo 1° luglio. Il department store veneziano, ospitato in uno spettacolare edificio sul Canal Grande ristrutturato dall’archi-star olandese Rem Koolhaas, annuncia la ripresa delle attività dopo la lunga pausa causata dalla pandemia che ha determinato il lock-down e la sospensione delle attività commerciali.

La riapertura del Fondaco sarà naturalmente caratterizzata da tutte le più rigorose misure rese necessarie dalla situazione che stiamo vivendo, atte a garantire la massima sicurezza sia ai clienti che a chi lavora all’interno del negozio.

“Vogliamo offrire a chi viene a trovarci dopo tanto tempo un’esperienza piacevole, confortevole e rilassante, – dichiara Patrizia Moro, amministratore delegato di DFS Italia e del Fondaco dei Tedeschi. – Per questo abbiamo messo a punto un protocollo che prevede tutte le pratiche precauzionali per la tutela della salute: dal rilevamento della temperatura alla gestione degli ingressi, dalla creazione di percorsi interni che garantiscano il distanziamento alla sanificazione, dalla presenza di distributori di gel disinfettante all’intensificazione dell’igenizzazione quotidiana.”

La ripresa delle attività del Fondaco vedrà, inoltre, l’offerta di servizi innovativi, l’apertura di nuove boutique, la ripresa della programmazione di iniziative culturali nel Padiglione del quarto piano.

 

Fondaco dei Tedeschi

L’edificio che accoglie il Fondaco dei Tedeschi fu eretto nel 1228 per ospitare i mercanti d’Oltralpe e divenne rapidamente uno dei luoghi di scambio commerciale tra Occidente e Oriente più significativi di Venezia, sede di contrattazioni e compravendite di metalli e pietre preziose, spezie rare, seta, vetri, broccati, velluti e pizzi. Distrutto due volte dagli incendi, fu ricostruito nella forma attuale nel 1508. Oggetto di radicali interventi strutturali agli inizi del XX secolo, nel 1925 le Poste ne divennero ufficialmente proprietarie. Nel 2008, Edizione Property acquista l’edificio e affida il restauro all’ architetto olandese Rem Koolhaas dello studio OMA. Nel 2016, DFS Group apre in questo spazio T Fondaco dei Tedeschi, il suo primo lifestyle department store in Europa e incarica l’inglese Jamie Fobert del progetto di riqualificazione degli spazi interni e degli arredi.

Al Fondaco dei Tedeschi i visitatori possono vivere un’esperienza, olistica e autenticamente veneziana. Al suo interno si trova un’offerta di prodotti e di brand appartenenti ai settori della moda, degli accessori, del beauty, della gastronomia e prodotti di altissima qualità scelti fra i più rappresentativi del Made in Italy e della moda internazionale ma, anche, una selezione accurata di artigianato del territorio, la cucina di qualità di uno chef stellato e, ancora, storia, architettura nonché arte e cultura. Il Fondaco si conferma infatti anche importante polo culturale per la città di Venezia, grazie alle mostre di arte contemporanea e al nutrito calendario di eventi che animano il Padiglione al quarto piano.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

X
%d bloggers like this: