Le sale espositive collegate alla Scala Contarini del Bovolo ospitano la mostra "Ezio Gribaudo. Itinerari: NewYork, Venezia, Torino"

Scala Contarini del Bovolo – Riapertura dal giorno 29 Maggio

Venezia ritrova una fra le sue principali attrazioni. Dopo quasi tre mesi di chiusura a causa dell’emergenza sanitaria, venerdì 29 maggio riapre al pubblico la Scala Contarini del Bovolo.

Si potrà nuovamente visitare la splendida opera di architettura sita nel “cuore” di Venezia – a pochi passi dal ponte di Rialto e dalla piazza San Marco – e sostare sul Belvedere per ammirare dall’alto la città lagunare, anche nelle giornate di sabato 30 maggio, domenica 31 maggio, lunedì 1 giugno e martedì 2 giugno, con orario dalle 10-00 alle 13-00 e dalle 13.30 alle 18.00.

Le attuali contingenze impongono, come principale presupposto per poter accogliere al meglio i visitatori, di dover garantire la sicurezza delle persone, rispettando scrupolosamente le norme di igiene e di distanziamento fisico. Tutti coloro che avranno accesso alla Scala e alle due sale espositive saranno sottoposti al controllo della temperatura corporea attraverso apparecchiature termometriche; l’ingresso dei visitatori sarà consentito solo se muniti di mascherina per un massimo di sei persone alla volta e prevedendo un intervallo di tempo tra un gruppo e il successivo di circa 30 minuti.
Le modalità di visita saranno impostate secondo una programmazione straordinaria, che potrà in ogni momento essere rivista alla luce dell’evoluzione dell’attuale situazione sanitaria, per cui, al fine di contingentare al meglio gli ingressi, sarà obbligatoria la prenotazione che dovrà essere effettuata sul sito www.ticketlandia.com\m\gioielli-nascosti-di-venezia.

“Dobbiamo ammettere che siamo molto emozionati al pensiero di rivedervi. In queste interminabili settimane di lockdown siete stati in tantissimi a manifestarci, in tanti modi diversi, la vostra vicinanza e il vostro affetto. Avete seguito le nostre “pillole” storiche e artistiche nei social e ci avete riempito di messaggi raccontandoci la vostra voglia di ritornare a Venezia. Noi ci saremo, per accogliervi e accompagnarvi nella vostra esperienza di visita.”

Per i residenti nel Comune di Venezia l’ingresso continuerà a rimanere gratuito

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

X