Dal Teatro La Fenice e dal Teatro Malibran a novembre cinque concerti trasmessi in diretta, tramite web e sul canale you tube del Teatro

A novembre la Fenice è in live-streaming: è con cinque grandi concerti, che si svolgeranno in diretta web dal Teatro La Fenice e dal Teatro Malibran dal 14 al 27 novembre 2020, che la Fondazione Teatro La Fenice ha infatti deciso di rispondere e reagire alla difficile situazione imposta dall’emergenza epidemiologica e dalle nuove norme di contenimento dettate dai più recenti dpcm. Per tre fine settimana consecutivi, con concerti alle ore 17.30, la Fenice offrirà gratuitamente al suo pubblico ancora una volta la grande musica interpretata dai più grandi artisti, stavolta diffondendola dai palcoscenici dei teatri veneziani tramite trasmissioni webin diretta attraverso il suo sito (www.teatrolafenice.it) e il suo seguitissimo canale YouTube.

Una menzione particolare merita il concerto in chiusura di rassegna, uno degli appuntamenti più attesi, che vedrà Myung-Whun Chung dirigere la Nona Sinfonia di Ludwig van Beethoven: se le misure di contenimento non saranno prorogate o inasprite, l’evento si potrà svolgere dal vivo con il pubblico presente in sala e le repliche allora saranno due, venerdì 27 e sabato 28 novembre 2020; nella peggiore delle ipotesi, resta comunque confermato l’evento in diretta streaming per venerdì 27 novembre.

«Con grande dispiacere abbiamo dovuto sospendere, per il momento, la rappresentazione del Fidelio di Ludwig van Beethoven – ha dichiarato Fortunato Ortombina, sovrintendente e direttore artistico della Fondazione Teatro La Fenice –, un progetto cui la Fenice tiene moltissimo e che desideriamo portare in scena con il pubblico presente in sala. Non abbiamo ritenuto opportuno muovere importanti risorse ed energie del Teatro per allestire questo spettacolo senza la certezza di poter andare in scena regolarmente, a porte aperte, alla fine di novembre: per questo abbiamo preferito attendere e rimandare l’appuntamento a quando avremo maggiori conferme. Nel frattempo il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri ci consente di continuare a fare musica e di condividerla con il nostro pubblico e noi non possiamo che approfittarne con questi cinque, prestigiosi concerti in diretta streaming».

La rassegna concertistica in live streamingnon rappresenta del resto una ‘novità per il Teatro veneziano: anche nel mese di giugno, quando fu possibile riavviare l’attività musicale nelle sale teatrali dopo la prima chiusura generalizzata dovuta all’emergenza epidemiologica, la fondazione lagunare decise di ricominciare a produrre musica proponendo proprio quattro concerti cameristici con le medesime modalità di fruizione. Stavolta la programmazione per il pubblico del web sarà però di carattere sinfonico-concertistico e coinvolgerà le masse artistiche del Teatro, l’Orchestra e il Coro del Teatro La Fenice.

A inaugurare questa particolare programmazione, sabato 14 novembre 2020, sarà l’acclamato violoncellista Mario Brunello, che si esibirà dal Teatro Malibran al fianco dell’Orchestra del Teatro La Fenice. Un evento di grande fascino non solo da punto di vista strettamente musicale: il concerto sarà infatti l’occasione per una nuova inaugurazione del secondo palcoscenico veneziano. Dopo la ristrutturazione generale, ora il pubblico potrà infatti ammirare una scena di dimensioni raddoppiate rispetto al tradizionale allestimento, grazie all’innalzamento della buca d’orchestra all’altezza del palcoscenico: un set congeniale a fare in modo che solista e orchestra possano esibirsi insieme mantenendo il distanziamento sociale, e allo stesso tempo che il pubblico possa godere di un’acustica ancor più raffinata. Il programma musicale del concerto è un omaggio al classicismo: l’Orchestra del Teatro La Fenice eseguirà la Maurerische Trauermusikin do minore kv477 di Wolfgang Amadeus Mozart e la splendi da Sinfonia n. 45 in fa diesis minore, nota come Sinfonia degli addii, di Franz Joseph Haydn; nella parte centrale del programma Mario Brunello sarà il violoncello solista del Concerto per violoncello n. 1 in do maggiore di Haydn.

Seguirà a stretto giro, domenica 15 novembre 2020, dal Teatro La Fenice il concerto del Coro del Teatro La Fenice, che si misurerà con il suggestivo e modernissimo Requiem di Alfred Schnittke. Vi parteciperanno nella veste di solisti i soprani Anna Malvasio, Andrea Lia Rigotti e Alessia Pavan, il contralto Gabriella Pellos e il tenore Salvatore De Benedetto.

Il concerto di sabato 21 novembre 2020 ha un valore particolare perché cade in un giorno speciale per la città di Venezia, vale a dire la ricorrenza della Madonna della Salute.
Lavorare in questa giornata è per i dipendenti, le maestranze, i tecnici e gli artisti della Fenice un gesto fortemente simbolico, e si spera anche di buon auspicio: in questa occasione la Sala grande di Campo San Fantin accoglierà il concerto del Coro del Teatro La Fenice, che eseguirà un brano di musica sacra di assoluto fascino, la Petite Messe Solennelle di Gioachino Rossini, insieme ad alcune delle voci liriche più apprezzate del momento: il soprano Carmela Remigio, il contralto Sara Mingardo, il tenore Antonio Poli e il basso Alex Esposito.

Il giorno dopo, domenica 22 novembre 2020, si celebra invece Santa Cecilia, patrona della musica, degli strumentisti e dei cantanti: non poteva mancare anche in questa ricorrenza un concerto dell’Orchestra del Teatro La Fenice.

Alla bacchetta di Myung-Whun Chung sarà affidato il compito di chiudere questa speciale rassegna di concerti, con un evento musicale da tempo atteso: il pluripremiato maestro coreano dirigerà l’Orchestra e il Coro del Teatro La Fenice nell’esecuzione dellaNona Sinfonia di Ludwig van Beethoven, con la complicità delle voci soliste del soprano Laura Aikin, del mezzosoprano Anke Vondung, del tenore Michael Schade e del basso Thomas Johannes Mayer. Se le misure di contenimento non saranno prorogate o inasprite, l’evento si potrà svolgere dal vivo con il pubblico presente in sala e le repliche allora saranno due, venerdì 27 e sabato 28 novembre 2020. Nella peggiore delle ipotesi, resta comunque confermato l’evento in diretta streaming per venerdì 27 novembre.

La rassegna di eventi in live-streaming, fortemente voluta anche dall’anfols l’Associazione che raccoglie le Fondazioni lirico-sinfoniche italiane, ha come scopo non solo quello di mantenere in vita speranza e passioni in una popolazione spaventata e disorientata dall’attuale emergenza epidemiologica, ma anche quello di non far cessare l’attività nei teatri nonostante le misure restrittive: un’azione assolutamente necessaria per mantenere viva la relazione con il pubblico, e – aspetto di non minore importanza – anche per consentire ai lavoratori dello spettacolo di continuare a fare musica insieme. Per sostenere questa importante iniziativa, i concerti della Fenice saranno trasmessi, oltre che sul sito e sul canale YouTube del Teatro, anche in una piattaforma digitale dedicata, che sarà messa a disposizione dall’anfols.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

X