IL GIOVANE TINTORETTO

Attraverso una sessantina di opere la mostra visibile fino al 6 gennaio 2019 ripercorre il primo decennio di attività del pittore veneziano, dal 1538, anno in cui è documentata un’attività indipendente di Jacopo Robusti a San Geremia, al 1548, data del clamoroso successo della sua prima opera di impegno pubblico, il “Miracolo dello schiavo”, realizzata per la Scuola Grande di San Marco, oggi vanto del museo veneziano.

Nell’occasione, 26 eccezionali dipinti di Tintoretto vengono affiancati dalle opere della collezione permanente del museo, proposte secondo una nuova prospettiva e a prestiti provenienti dalle più importanti istituzioni pubbliche e private del mondo: dal Louvre di Parigi alla National Gallery di Washington, dal Museo del Prado di Madrid agli Uffizi di Firenze. A cura di R. Battaglia, P. Marini, V. Romani, la mostra è accompagnata da un importante volume, edito da Marsilio Electa.

Seconda mostra (con quella di Palazzo Ducale) dell’importante progetto espositivo che la Fondazione Musei Civici di Venezia ha sviluppato fin dal 2015 con la National Gallery of Art di Washington e realizzato in collaborazione con le Gallerie dell’Accademia di Venezia.

INFORMAZIONI E ORARIO

X