{:it}Mindful Hands. I capolavori miniati della Fondazione Giorgio Cini{:}{:en}Mindful Hands. Masterpieces of Illumination from the Fondazione Giorgio Cini{:}

{:it}Si intitola Mindful Hands. I capolavori miniati della Fondazione Giorgio Cini la grande mostra in programma sull’isola di San Giorgio Maggiore a Venezia dal 17 settembre 2016 all’8 gennaio 2017 (inaugurazione venerdì 16 settembre 2016), prodotta da Fondazione Giorgio Cini in collaborazione con Studio Michele De Lucchi e Factum Arte, realizzata grazie al supporto di Helen Hamlyn Trust e con il contributo di Pirelli. Verràmindful-hands-5 esposta per la prima volta dopo oltre 35 anni più della metà di una delle collezioni più importanti e preziose custodite dalla Fondazione Cini: la raccolta di 236 miniatureacquisita dal conte Vittorio Cini tra il 1939 e il 1940 dalla Libreria Antiquaria Hoepli di Milano e donata alla Fondazione nel 1962. In mostra il pubblico potrà ammirare una selezione di oltre 120 delle miniature più significative e importanti della collezione, e un nucleo scelto di pregevoli codici miniati. Curatori scientifici del progetto sono Federica Toniolo, docente di Storia della Miniatura all’Università degli Studi di Padova, Massimo Medica, direttore del Museo Civico Medievale di Bologna, e Alessandro Martoni, Istituto di Storia dell’Arte della Fondazione Giorgio Cini, che hanno curato anche la catalogazione scientifica dell’intera raccolta

La collezione di miniature di Vittorio Cini rappresenta una delle più importanti raccolte al mondo di questo genere, formata da pagine e iniziali miniate ritagliate, per lo più provenienti da libri liturgici (graduali e antifonari), paragonabile sia per tipologia che per qualità a collezioni come la Wildenstein custodita al Musée Marmottan di Parigi o quella di Robert Owen Lehman Senior, fino a pochi anni depositata al Metropolitan Museum di New York. La collezione Cini è rappresentativa delle principali scuole italiane di miniatura e raccoglie le creazioni di alcuni dei più importanti miniatori attivi tra XII e XVI secolo.

Dal 17 settembre 2016 all’8 gennaio 2017, la mostra sarà aperta tutti i giorni tranne il mercoledì
11.00 – 19.00{:}{:en}A large exhibition entitled Mindful Hands. Masterpieces of Illumination from the Fondazione Giorgio Cini is due to be staged on the Island of San Giorgio Maggiore in Venice from 17 September 2016 to 8 January 2017 (official opening: Friday, 16 September 2016). Produced by the Fondazione Giorgio Cini in collaboration with Studio Michele De Lucchi and Factum Arte, the exhibition is being organised with the support of the Helen Hamlyn Trust and the contribution of Pirelli.mindful-hands-5
For the first time in over 35 years more than half of one of the most fascinating, invaluable Fondazione Cini collections will be on show: the collection of 236 miniatures acquired by Count Vittorio Cini from the Libreria Antiquaria Hoepli in Milan in 1939-1940, and presented to the Foundation in 1962. Visitors will be able to admire a selection of over 120 of the most significant and important miniatures in the collection plus a group of particularly fine illuminated codices. The academiccurators of the project are Federica Toniolo, a lecturer in the History of Illuminated Manuscripts at the University of Padua,Massimo Medica, director of the Museo Civico Medievale, Bologna, and Alessandro Martoni, Fondazione Cini Institute of Art History, who were also responsible for cataloguing the entire collection.

One of the most important of its kind in the world, the Vittorio Cini miniature collection is made up of anthologies of illuminated leaves and cuttings of initials, mostly from liturgical works (graduals and antiphonals), comparable both in type and quality to collections such as the Wildenstein, now in the Musée Marmottan, Paris, or the Lehman collection, previously in storage in the Metropolitan Museum, New York. The Cini collection is representative of the principal regional Italian schools of manuscript illumination and includes works by some of the most pre-eminent illuminators, active from the 12th to the 16th centuries.{:}

Ti può interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X