Art Night Venezia appuntamento in Isola a San Servolo e a Torcello

Torcello… storie e leggende di una città scomparsa

VISITA e PERCORSO GUIDATO GRATUITO AL MUSEO E A SIGNIFICATIVI LUOGHI DELL’ISOLA

 

In occasione dell’edizione 2017 di Art Night Venezia, il Museo di Torcello, in collaborazione con San Servolo s.r.l. e Centro Studi Torcellani ha organizzato un percorso tematico serale per promuovere l’arte e la cultura dell’isola di Torcello. Una magica serata al Museo di Torcello

Il programma prevede alle ore 18.00 il ritrovo all’imbarcadero ACTV di Torcello e la visita dell’isola e del Museo fino alle ore 19.30. “Torcello… storie e leggende di una città scomparsa” si articola in un itinerario guidato a Torcello, l’antico emporio lagunare solcato un tempo da navi provenienti da luoghi lontani, che si presenta nel quotidiano tramonto come un museo a cielo aperto dove storie e leggende si intrecciano in un confine quasi sempre impercettibile e mai totalmente definito. Un insolito percorso tra le fonti storiche e archeologiche, con la possibilità di vedere materiali inediti conservati al Museo, offre la possibilità di immergersi in un luogo dove il tempo sembra essersi fermato lasciando tracce profonde di un glorioso passato.

 In collaborazione con San Servolo s.r.l. e Centro Studi Torcellani.

Ingresso al museo e itinerario guidato gratuito; possibilità, intorno alle ore 20.00 di cenare in isola al ristorante “Il Trono di Attila” al prezzo convenzionato di € 18,00 per gli adulti e € 15,00 per i bambini (menù fisso – disponibile all’atto della prenotazione).

Prenotazione obbligatoria (fino a un massimo di 50 persone) via mail: torcello.eventi@cittametropolitana.ve.it  (eventualmente telefonica: 041 2765457 – 348 881 4419 – 041 2765001 ore ufficio).

 Arrivo e rientro dall’isola con il trasporto pubblico locale ACTV

Per informazioni su Museo e collezioni visita il sito www.museoditorcello.cittametropolitana.ve.it

San Servolo… storie di ordinaria follia

VISITA e PERCORSO GUIDATO GRATUITO AL MUSEO E ALLA MOSTRA DI ANNE‑KARIN FURUNES

Back to light… faces reflecting the past at San Servolo Insane Asylum

La Galleria Traghetto Venezia presenta nei giardini dell’Isola di San Servolo l’installazione site-specific dal titolo BACK TO LIGHT dell’artista norvegese Anne-Karin Furunes.

L’evento, curato da Daniela Ferretti e nato da un’idea di Elena Povellato, è promosso da San Servolo s.r.l., società che gestisce nell’isola il museo e l’archivio storico fotografico dell’ex ospedale psichiatrico, dove l’artista ha trovato ispirazione per il suo progetto.

L’installazione occupa uno dei giardini interni dell’isola: in questo spazio, racchiuso sui tre lati da alte mura, sono composte le singole opere. Realizzate in lastre di alluminio, la superficie perforata da migliaia di fori di differenti misure, appaiono tra alberi e siepi per scomparire dopo qualche passo. La luce che passa attraverso i fori sulla superficie permette all’immagine di ricomporsi soltanto quando l’incontro visivo con il visitatore si compie: e allora i volti delle ammalate, schive e solitarie, rivelano la loro presenza, raccontando a chi guarda di una vita quotidiana di dolore e segregazione.

Alle ore 18.00 visita guidata (durata circa 1 ora) condotta da Fiora Gaspari, archivista del Museo della Follia di San Servolo e dall’organizzatrice della mostra Elena Povellato della Galleria Traghetto.

E’ consigliata la prenotazione a: info@servizimetropolitani.ve.it

Per raggiungere l’Isola di San Servolo: linea 20 actv, ore 17.50 da San Zaccaria MVE A disposizione del pubblico il San Servolo Café e il San Servolo Restaurant

Nel corso della serata il pubblico potrà anche visitare (fino alle ore 20) le mostre e le installazioni presenti in Isola in occasione della 57a Esposizione Internazionale d’Arte della Biennale di Venezia: Renato Mambor, Mambor Trasformatore, un progetto di Maretti Editore a cura di Alberto Dambruoso; Harry Schaffer, Barbed Circle, un progetto art-projects.ch, nell’ambito di Personal Structures, organizzato da GAA Foundation.

 

Sull’isola si possono ammirare inoltre alcune opere permanenti: Il dono di Meilin di Han Meilin, Meridiana e Narciso di Oliviero Rainaldi, I Quattro Evangelisti di Fabrizio Plessi, La Follia di Gianni Aricò, Doppio Bifrontale di Pietro Consagra, Havel’s Place di Bořek Šípek, Il Canneto di Pino Castagna e Babbo di Sandro Chia

Lascia un commento

Facebook2k
Facebook
G0
G
https://www.unospitedivenezia.it/new/art-night-venezia-appuntamento-in-isola-a-san-servolo-e-a-torcello/
EMAIL
RSS