FESTA DEI MUSEI 2019 – Museo d’Arte Orientale di Venezia

In occasione della Festa dei Musei indetta dal Ministero dei Beni Culturali dal 5 al 10 marzo 2019 con ingresso gratuito a tutti i luoghi della cultura dello Stato, il Museo d’Arte Orientale organizza un ricco calendario di eventi che comprende conferenze, visite guidate per adulti e bambini e un laboratorio didattico.

Si inizia già da domenica 3 marzo, prima domenica del mese, a ingresso gratuito. Alle ore 15, Elena Riu accompagnerà il pubblico dei visitatori nella visita guidata dal titolo “Hinamatsuri. Una festa tradizionale tra bambole e miniature”. Si scoprirà la festa giapponese dedicata alle bambine, con l’esposizione di bambole e di miniature in lacca dai depositi del Museo.

Martedì 5 marzo, ultimo giorno di Carnevale, alle ore 10.30, l’associazione Didatticando propone “Di-segni, Storie silenziose dall’Oriente”: si tratta di un coinvolgente tour guidato a caccia di “segni” e “disegni”  sui pezzi della collezione per bambini dai 5 ai 10 anni. Nella seconda parte della mattinata, i bambini realizzeranno un silent book da portare con loro, un albo in cui i disegni faranno nascere storie diverse e inedite. Il costo del laboratorio è di 10 euro con prenotazione obbligatoria. Per info e prenotazioni:  info@didatticando.it.

Giovedì 7 marzo alle ore 15,30  Lydia Manavello, curatrice della mostra “Occidentalismo”, in corso al Museo della Moda e delle Arti Applicate di Gorizia, analizzerà la duplicità del rapporto fra la cultura occidentale e la cultura nipponica nella conferenza dal titolo “Occidentalismo. Modernità e arte occidentale nei kimono della collezione Manavello 1900-1950”.  Sarà un viaggio attraverso le tappe e le suggestioni che hanno visto il kimono farsi pioniere e mediatore di un nuovo linguaggio artistico in Giappone fra le due guerre: i kimono divennero una sorta di “superficie pittorica” attraverso la quale i designer giapponesi proponevano le novità dell’arte occidentale, in parte mantenendo, ma anche rinnovando, le tradizionali e raffinate tecniche di tessitura. I motivi decorativi degli abiti della collezione Manavello diventano una sorta di galleria d’arte contemporanea in cui si leggono le fasi salienti dell’arte occidentale che, dal Liberty fin de siècle all’espressionismo astratto di Pollock e alla Pop Art di Roy Liechtenstein.

Venerdì 8 marzo alle ore 10.30 in occasione della giornata Internazionale della Donna, Marta Boscolo Marchi dedicherà la visita guidata “Donne del periodo Edo. I segreti della bellezza femminile in Giappone”  alla condizione femminile in Giappone nel periodo Edo.

Sabato 9 marzo, alle ore ore 14.30, Severina Bortolato aspetta i bambini dai 7 agli 11 anni per la visita guidata “Animali fantastici. Vieni a scoprirli al Museo d’Arte Orientale!”, a caccia di scimmie, topolini, tigri, leoni ma anche creature meravigliose come le fenici, i draghi e il qilin.

X