Festa delle Marie, l’origine e la storia

La Festa delle Marie

Da anni è ormai tradizione a Venezia e durante il Carnevale si sceglie la Maria che diventa simbolo della festa stessa. Ma da dove deriva questa tradizione?

Siamo nel IX secolo e a Venezia vi era l’usanza di benedire, nel giorno della Purificazione di Maria, tutte le coppie che avrebbero convolato a nozze entro l’anno.

Durante la benedizione, che avveniva nella Chiesa di San Pietro di Castello, venivano inoltre scelte 12 donne povere che venivano abbigliate con abiti sfarzosi e gioielli di ogni genere. Ognuna era poi assegnata ad una famiglia ricca che aveva il compito di assicurarle una dote.

Durante una di queste celebrazioni, verso il 973, Venezia subì l’attacco dei pirati e le giovani spose vennero rapite. La popolazione non ci stette ed insorse, riuscendo a salvare le giovani. E così per ringraziare la Madonna che aiutò il popolo a riportarle a casa, venne istituita la Festa delle Marie.

Negli anni successivi la celebrazione mutò con tanto di processione di barche lungo il Canal Grande dove le “Marie” facevano sfoggio dei loro abiti e gioielli, il tutto accompagnato da feste e banchetti. Inoltre si credeva che avvistare una di queste 12 fanciulle fosse di buon augurio e questa scaramanzia attirò sulla città moltissime persone che venivano da lontano solo per vederle.

Ma, ovviamente, non era tutto oro quello che luccicava. Infatti poteva capitare che queste ragazze attirassero l’attenzione di mal intenzioni finendo non solo corteggiate da altri uomini diversi dai loro futuri sposi, ma anche violentate. Inoltre la scelta delle Marie finì per creare attriti tra le famiglie veneziane di qualsiasi estrazione sociale: le più povere perché volevano che la loro figlia rientrasse tra le 12, le più ricche per aggiudicarsi la più bella. Quando tutto questo divenne troppo da sopportare, si decise di sostituire le giovani in carne ed ossa con statue in legno dette “Marione” o “Marie de tola”.

Nel 1349 la Repubblica di Venezia dovette emanare una legge per la quale chiunque lanciasse ortaggi contro la processione delle Marione sarebbe stato punito con la galera; ciò tuttavia non fece altro che far perdere ulteriormente prestigio alla festa delle Marie, che solo trent’anni dopo fu definitivamente soppressa… fino alla rievocazione storica dei giorni nostri.

Lascia un commento

Facebook2k
Facebook
G0
G
https://www.unospitedivenezia.it/new/festa-delle-marie-lorigine-e-la-storia/
EMAIL
RSS