NANCY GENN -Architecture from Within / Architetture Interiori

Prima grande retrospettiva europea dedicata alla poliedrica artista californiana Nancy Genn, esponente dell’arte astratta, tra le più significative nella storia dell’arte statunitense del dopoguerra. Circa settanta opere tra dipinti, grafiche e sculture in bronzo ripercorrono oltre sessant’anni di carriera di questa artista, ancor oggi attiva, dotata di una grande maestria tecnica. Curata da Francesca Valente la mostra si avvale di un catalogo edito da Skira

Nancy Genn è un’artista californiana multiforme e interculturale. È ugualmente dotata in pittura, scultura, carta e incisione. Con i suoi viaggi che la portano in Europa, Asia e Medio Oriente, questo nomadismo culturale ha influenzato la sua arte, determinando una trasmutazione materiale che combina sia la cultura orientale che quella occidentale, mentre riflette anche la città in cui è nata e cresciuta, San Francisco.

La sua opera è stata introdotta a livello internazionale nel 1960 dal critico d’arte Michel Tapié, che ha pubblicato Morphologie Autre, un testo fondamentale che ha introdotto concetti radicali di percezione artistica basati su una nuova morfologia astratta. Scelse un certo numero di artisti provenienti da Europa, Stati Uniti, Canada e Giappone, e collocò Nancy Genn accanto a Burri, Fontana, Capogrossi, Riopelle, Tàpies, de Kooning, Motherwell, Pollock e Tanaka, tra gli altri.

INFO QUI

X