Quella statua di Vittorio Emanuele che era in Piazza San Marco – Curiosità

Era il dicembre 1878 quando a Venezia si creò un comitato per commemorare re Vittorio Emanuele II, da poco scomparso. Seguì quindi un concorso a cui parteciparono molti artisti (si arrivò ad avere  un totale di 48 bozzetti), venne scelta l’opera dello scultore romano Ettore Ferrari. Il 14 agosto 1880 il contratto venne firmato, con un accordo che avrebbe visto l’opera venire alla luce in tre anni.

Prima della collocazione definitiva in Riva degli Schiavoni, una copia della scultura venne sistemata per prova in più punti della Piazza: piazzetta dei Leoncini, piazzetta San Marco e vicino al Palazzo Ducale, dal lato del bacino di San Marco. Tuttavia, la provvisoria collocazione del monumento fu considerata fuori contesto e si decise di installarla di fronte agli alberghi di lusso di Riva degli Schiavoni, vicino alla banchina di fermata dei vaporetti “San Zaccaria”, dove si trova ancora oggi.

Il monumento fu inaugurato il 1º maggio 1887, alla presenza di re Umberto I e della regina Margherita di Savoia.

Nel 2011, in vista delle celebrazioni del 150º anniversario dell’unità d’Italia, il monumento è stato restaurato.

Facebook2k
Facebook
G0
G
https://www.unospitedivenezia.it/new/quella-statua-di-vittorio-emanuele-che-era-in-piazza-san-marco-curiosita/
EMAIL
RSS