Treasures from the Wreck of the Unbelievable

PALAZZO GRASSI – PUNTA DELLA DOGANA
Fino al 3 dicembre 2017

Prima personale dedicata all’artista inglese in Italia dopo essere passato per Napoli nel 2004 con la retrospettiva presso il Museo Archeologico Nazionale. La mostra è curata da Elena Geuna, già curatrice delle monografiche di Rudolf Stingel (2013) e Sigmar Polke (2016) presentate a Palazzo Grassi, si presenta al pubblico lungo i 5.000 metri quadrati espositivi di Palazzo Grassi e Punta della Dogana, le due sedi veneziane della Pinault Collection che per la prima volta sono entrambe affidate a un singolo artista.

Info:

09Aprallday03DicalldayDAMIEN HIRST. Treasures from the Wreck of the Unbelievable.Tipo di evento:Mostre in corso

Eccezionale nelle dimensioni e nei propositi, la mostra racconta la storia dell’antico naufragio della grande nave ‘Unbelievable’ (Apistos il nome originale in greco antico) e ne espone il prezioso carico riscoperto: l’imponente collezione appartenuta al liberto Aulus Calidius Amotan, conosciuto come Cif Amotan II, destinata a un leggendario tempio dedicato al Dio Sole in oriente.

L’artista, in una grandiosa metafora e critica al mondo dell’arte, mescola così materiali antichi e contemporanei, come il bronzo e l’oro con l’acciaio e i LED, e busti di divinità egizie, greche e induiste con statue di Topolino e Pippo e suoi autoritratti, dove si spaccia per Cif Amotan, il proprietario della nave affondata.

Damien Hirst nasce nel 1965 a Bristol, cresce a Leeds e dal 1986 al 1989 studia belle arti al Goldsmith College di Londra. Durante il suo secondo anno, Damien Hirst lavora all’organizzazione e alla curatela di “Freeze”, una mostra collettiva nota per essere stata il trampolino di lancio non solo per Hirst stesso, ma per un’intera generazione di giovani artisti britannici. Attualmente Damien Hirst vive e lavora tra Londra e Gloucester.

Facebook2k
Facebook
G0
G
https://www.unospitedivenezia.it/new/treasures-from-the-wreck-of-the-unbelievable
EMAIL
RSS
X