{:it}Premi della 57. Esposizione Internazionale d’Arte{:}{:en}Awards of the 57th International Art Exhibition{:}

{:it}

La Giuria della 57. Esposizione Internazionale d’Arte della Biennale di Venezia, composta da Manuel J. Borja-Villel (Presidente di Giuria, Spagna), Francesca Alfano Miglietti (Italia), Amy Cheng (Taiwan), Ntone Edjabe (Camerun), Mark Godfrey (Gran Bretagna), ha deciso di attribuire così i premi ufficiali:
Leone d’oro per la miglior Partecipazione Nazionale:
GERMANIA
Anne Imhof
Commissario: ifa (Institut für Auslandsbeziehungen) on behalf of the Federal Foreign Office. Curatore: Susanne Pfeffer. Espositore: Anne Imhof. Sede: Giardini.
Una menzione speciale è stata attribuita alla Partecipazione Nazionale:
BRASILE
Cinthia Marcelle
Commissario: Fundação Bienal de São Paulo. President João Carlos de Figueiredo Ferraz.
Curatore: Jochen Volz. Espositore: Cinthia Marcelle. Sede: Giardini.
Leone d’oro per il migliore artista della mostra Viva Arte Viva a:
Franz Erhard Walther
(Nato nel 1939 in Germania, vive e lavora a Fulda)
Sede: Arsenale – Corderie
Leone d’argento come giovane artista promettente a:
Hassan Khan
(Nato nel 1975 nel Regno Unito, vive e lavora a Il Cairo)
Sede: Giardino delle Vergini
La Giuria ha inoltre deciso di assegnare due menzioni speciali agli artisti:
Charles Atlas
(Nato nel 1949 negli Stati Uniti, vive e lavora a New York)
Sede: Arsenale – Corderie
e
Petrit Halilaj
(Nato nel 1986 in Kosovo, vive e lavora tra Bozzolo, Berlino e Pristina)
Sede: Arsenale – Corderie/Sale d’Armi G – Giardini/Padiglione Centrale
 
La cerimonia di premiazione della 57. Esposizione si è tenuta oggi 13 maggio 2017 a Ca’ Giustinian. Il Cda della Biennale di Venezia, presieduto da Paolo Baratta, ha attribuito inoltre, su proposta della curatrice della 57. Esposizione Christine Macel, il Leone d’oro alla carriera a Carolee Schneemann (USA).

• Le motivazioni
I premi della Giuria internazionale sono assegnati con le seguenti motivazioni:
Leone d’oro per la migliore Partecipazione Nazionale alla Germania per un’installazione potente e inquietante che pone domande urgenti sul nostro tempo e spinge lo spettatore a uno stato di ansia consapevole. Risposta originale all’architettura del padiglione, il lavoro di Imhof è caratterizzato da una scelta rigorosa di oggetti, corpi, immagini e suoni.
Menzione speciale come Partecipazione Nazionale al Brasile per un’installazione che crea uno spazio enigmatico e instabile in cui non ci si può sentire sicuri. Sia la struttura dell’installazione che il video di Cinthia Marcelle realizzato in collaborazione con il cineasta Tiago Mata Machado affrontano le problematiche della società brasiliana contemporanea.
Leone d’oro per il miglior Artista della 57. Esposizione Internazionale Viva Arte Viva a Franz Erhard Walther per un lavoro che mette insieme forme, colore, tessuti, scultura, performance e che stimola e attiva lo spettatore in un modo coinvolgente. Per la natura radicale e complessa della sua opera che attraversa il nostro tempo e suggerisce la mutazione contemporanea di una vita in transito.
Leone d’argento come giovane artista promettente a Hassan Kahn per la relazione speciale e intima che quest’opera crea con lo spettatore, a cui suggerisce una connessione tra voce, suono e orizzonte. La sua Composition for a Public Park crea un’esperienza coinvolgente che intreccia in modo splendido politica e poetica.
 
Due sono le menzioni speciali attribuite quest’anno agli artisti:
Charles Atlas, per due video di grande splendore visivo e sofisticato montaggio in cui le immagini della bellezza naturale e dell’artifizio artificiale sono accompagnate da un racconto che affronta i problemi di indigenza, frustrazione, sessualità e classe.
Petrit Halilaj, per degli interventi che evidenziano il legame tra gli spazi architettonici dell’Arsenale e del Padiglione Centrale e l’opera, in una relazione tra la storia del Kosovo, i suoi ricordi d’infanzia e la creazione.

{:}{:en}

The Jury of the 57th International Art Exhibition of La Biennale di Venezia, comprising Manuel J. Borja-Villel (President of the Jury, Spain), Francesca Alfano Miglietti (Italy), Amy Cheng (Taiwan), Ntone Edjabe (Cameroon), and Mark Godfrey (Great Britain), has decided to give the following awards:
Golden Lion for Best National Participation:
GERMANY
Anne Imhof
Commissioner: ifa (Institut für Auslandsbeziehungen) on behalf of the Federal Foreign Office. Curator: Susanne Pfeffer. Exhibitor: Anne Imhof. Venue: Giardini.
A special mention has been awarded to the following National Participation:
BRAZIL
Cinthia Marcelle
Commissioner: Fundação Bienal de São Paulo. President: João Carlos de Figueiredo Ferraz.
Curator: Jochen Volz. Exhibitor: Cinthia Marcelle. Venue: Giardini.
Golden Lion for the Best Artist of the Exhibition Viva Arte Viva to:
Franz Erhard Walther
(Born in 1939 in Germany, lives and works in Fulda)
Venue: Arsenale – Corderie
Silver Lion for a Promising Young Artist to:
Hassan Khan
(Born in 1975 in the UK, lives and works in Cairo)
Venue: Giardino delle Vergini
The Jury has decided to award two special mentions to the following artists:
Charles Atlas
(Born in 1949 in the USA, lives and works in New York)
Venue: Arsenale – Corderie
and
Petrit Halilaj
(Born in 1986 in Kosovo, lives and works between Bozzolo, Berlin and Pristina)
Venue: Arsenale – Corderie/Sale d’Armi G – Giardini/Central Pavilion
 
The Awards Ceremony of the 57th Exhibition took place today May 13th 2017 at Ca’ Giustinian. Upon recommendation of curator of the 57th Exhibition Christine Macel, the board of La Biennale di Venezia, chaired by Paolo Baratta, also awarded the Golden Lion for Lifetime Achievement to Carolee Schneemann (USA).
The motivations
The awards of the International Jury are awarded with the following motivations:
Golden Lion for Best National Participation to Germany for a powerful and disturbing installation that poses urgent questions about our time. It pushes the spectator to a state of anxiety. An original response to the architecture of the pavilion, Imhof’s work is also characterized by precise decisions about objects, images, bodies and sounds.
Special mention as National Participation to Brazil for an installation which produces an enigmatic and unbalanced space in which we cannot feel secure. Both the structure of the installation and the video by Cinthia Marcelle in partnership with filmmaker Tiago Mata Machado evoke the concerns of contemporary Brazilian society.
Golden Lion for the Best Artist of the 57th International Art Exhibition Viva Arte Viva to Franz Erhard Walther for his work, which brings together forms, colour, fabrics, sculpture, performance and continues to activate the viewer in engaging ways; for the radical and complex nature of his oeuvre that has an impact on our time and suggests a way of living in transit.
Silver Lion for a Promising Young Artist to Hassan Kahn for the special and intimate relationship that his work establishes with the spectator, to whom he suggests a connection between voice, sound and the horizon. His Composition for a Public Park creates an immersive experience which beautifully intertwines the political and the poetic.
 
This year, there are two Special Mentions awarded to the following artists:
Charles Atlas, for two videos of great visual splendour and sophisticated editing in which images of natural and artificial beauty are joined to words addressing questions of austerity and frustration, sexuality and class.
Petrit Halilaj, for imaginative interventions in the architecture of the Arsenale and Central Pavilion, which create relationships between the history of Kosovo and childhood memories.

{:}

Ti può interessare

Lascia un commento

X