MUSICAFOSCARI / SAN SERVOLO JAZZ FEST.

Sette concerti gratuiti dal 26 al 29 ottobre 2017 a Venezia

Rainbows è la nuova edizione del festival jazz organizzato dall’Università Ca’ Foscari Venezia e da San Servolo srl. Il titolo richiama i tanti colori musicali che il jazz oggi felicemente accorda e allo stesso tempo fa riferimento alla musica di Terry Riley, la cui presenza nel festival mette in dialogo l’“indeterminazione” della musica “sperimentale” con quella dell’improvvisazione jazzistica.

Musicafoscari/San Servolo Jazz Fest nasce dall’incontro di due esperienze musicali molto significative in città: il festival di jazz organizzato dall’Università Ca’ Foscari che dal 2013 permette di integrare e di dare visibilità alle attività musicali permanenti che già dal 2010 avevano preso avvio e il San Servolo Jazz Meeting che dal 2004 per otto edizioni si è tenuto in isola con grande successo di pubblico.

Il festival si aprirà giovedì 26 ottobre alle ore 21 all’Auditorium di San Servolo con The Claudia Quintet, uno dei gruppi più innovativi sulla scena di New York, fondato da John Hollenbeck, batterista e compositore nominato quattro volte ai Grammy Awards.

Venerdì 27 ottobre alle ore 21 nel particolare contesto dello spazio eventi di T Fondaco dei Tedeschi – DFS ci sarà una serata dedicata specialmente a Terry Riley: Elettrofoscari e Unive Ensemble, gruppi studenteschi di Ca’ Foscari, eseguiranno Olson III, oltre a qualche loro composizione.

Successivamente l’Ensemble Timegate, specializzato in esecuzioni di “minimal music”, renderà omaggio a Riley con Rainbow in Curved Air, nel  50° anniversario dalla composizione. In tale occasione Timegate eseguirà anche brani di Philip Glass.

Sabato 28 ottobre doppio appuntamento: alle ore 16.00 alla Fondazione Ugo e Olga Levi il sassofonista britannico Evan Parker, protagonista della free improvisation, farà una propria performance al sax soprano e una conduction: una direzione in real time di un gruppo di musicisti per mezzo di segnali convenuti che lasciano e stimolano la libertà d’improvvisazione; alle ore 21 all’Auditorium Santa Margherita sarà la volta del piano solo di Uri Caine.

Domenica 29 ottobre, giornata conclusiva, ci saranno tre concerti: alle ore 14.30 a Ca’ Pesaro – Galleria Internazionale d’Arte Moderna Eloisa Manera presenterà Rondine, composizione per violino ed elettronica; alle ore 16 sempre a Ca’ Pesaro Fabrizio Ottaviucci al piano solo eseguirà musiche di Alvin Curran, Terry Riley e una sua improvvisazione.

Steve Lehman & Sélébéyone chiuderà il festival alle ore 21 all’Auditorium Santa Margherita con un progetto di ibridazione tra jazz e hip hop africano. In wolof, una delle sette lingue parlate in Senegal, il termine sélébéyone significa intersezione, incrocio, confluenza. Lehman ha deciso di intitolare così questo lavoro volendo indicare l’incontro, la fusione di mondi che si mischiano.

26Ott9:00 PM11:00 PMThe Claudia QuintetTipo di evento:Musica

27Ott8:00 PM11:00 PMElettrofoscari + Unive Ensemble / TimegateTipo di evento:Musica

28Ott4:00 PM5:00 PMEvan ParkerTipo di evento:Musica

28Ott9:00 PM11:00 PMUri CaineTipo di evento:Musica

26Ott2:30 PM3:30 PMEloisa ManeraTipo di evento:Musica

29Ott4:00 PM5:00 PMFabrizio OttaviucciTipo di evento:Musica

29Ott9:00 PM11:00 PMSteve Lehman & SélébéyoneTipo di evento:Musica

Facebook2k
Facebook
G0
G
https://www.unospitedivenezia.it/show/musicafoscari-san-servolo-jazz-fest
EMAIL
RSS
X