SCENARI SENZA CONFINI AL TEATRO GOLDONI

Il direttore artistico del Teatro Stabile del Veneto Giorgio Ferrara presenta il cartellone della Stagione 21/22 del teatro più antico della città. Sul palco la presidente Ermelinda Damiano saluta la ripresa delle attività teatrali

Al Teatro Goldoni si alza il sipario su nuovi scenari senza confini. Nel teatro più antico della città il nuovo direttore artistico del Teatro Stabile del Veneto Giorgio Ferrara Presenta il cartellone della Stagione 21/22. Assieme a loro anche la presidente del Consiglio Comunale Ermelinda Damiano, che ha portato i saluti dell’Amministrazione Comunale al pubblico veneziano con un augurio per la ripresa delle attività teatrali.

Il cartellone della Stagione 21/22

Ad inaugurare la stagione 21/22 del Teatro Goldoni sarà Pier Luigi Pizzi, che il 14 ottobre metterà in scena con un debutto in prima nazionale la sua nuova fatica: Turandot, un originale adattamento della fiaba teatrale di Carlo Gozzi. Con un programma che coniuga tradizione e contemporaneità, il palcoscenico del Goldoni si afferma da un lato come ribalta per importanti nomi della scena regionale, italiana ed estera, dall’altro come vetrina per artisti emergenti e come luogo di produzioni originali sempre attento al territorio.

Il cartellone veneziano del Teatro Goldoni

Il cartellone veneziano accoglie una proposta di titoli internazionali, frutto di nuove relazioni dello Stabile del Veneto con prestigiosi teatri europei come il Théâtre des Bouffes du Nord e il Théâtre de la Ville-Paris che portano a Venezia due importanti spettacoli: I was sitting on my patio diretto da Robert Wilson e Lucinda Childs (11>14 nov 2021) e Tempest Project (10>13 feb 2022), un progetto nato dalle ricerche condotte da Peter Brook e Marie-Hélène Estienne su La tempesta di William Shakespeare. Grazie alla co-produzione con il georgiano Gabriadze Theatre arrivano invece due originali spettacoli, Ramona e Violetta e Alfredo (23>27 feb 2022) firmati da Rezo Gabriadze, marionettista che per quarant’anni ha incantato bambini e adulti con le sue storie.

Molte le nuove produzioni firmate dal Teatro Stabile del Veneto che andranno in scena al Goldoni come Spettri di Henrik Ibsen (03>06 feb 2022), nella versione riscritta da Fausto Paravidino, diretta dal lituano Rimas Tuminas e interpretata da Adriana Asti e La peste di Camus. Il tentativo di essere uomini (10>13 mar 2022) per la regia di Serena Sinigaglia. Non manca, poi, Goldoni con I due gemelli veneziani (09>12 dic 2021) per la regia Valter Malosti.
Torna sul palco teatro veneziano anche Ottavia Piccolo che quest’anno sarà in scena con Paolo Pierobon per interpretare un immaginario dialogo tra Hannah Arendt e Adolf Eichmann nello spettacolo Eichman. Dove inizia la notte (17>20 mar 2022). Nella rappresentazione de L’attesa (05>08 mag 2022) di Remo Binosi, invece, Michela Cescon alle prese con la sua seconda regia teatrale sceglie due interpreti molto amate dal pubblico come Anna Foglietta e Paola Minaccion.

Artisti si fama internazionale al Teatro Goldoni

Più che mai quest’anno il programma della stagione del Teatro Goldoni coinvolge nomi di artisti che godono di grande fama sulla scena nazionale e internazionale a partire da Emma Dante, in programma con Pupo di zucchero (16>17 dic 2021), uno spettacolo liberamente ispirato da Lo cunto de li cunti di Gianbattista Basile. Tra i registi ospiti sono da citare inoltre Andrée Ruth Shammah con Il delitto di via dell’orsina (12>14 apr 2022) e l’internazionale Tom Volf che dirige magistralmente Monica Bellucci in Maria Callas. Lettere e memorie (26>27 nov 2021). Con un programma multidisciplinare la Stagione 21/22 intreccia la prosa alla danza dando spazio a ballerine come Alessandra Ferri con L’heure exquise (11>12 mag 2022) e altri protagonisti di un cartellone che nei prossimi mesi svelerà ancora nuovi titoli.

Anche quest’anno al Goldoni trovano ampio spazio i laboratori teatrali che interessano il pubblico di tutte le età con il progetto di teatro di cittadinanza Mutaforma nelle mani di Ovidio ideato dal regista Mattia Berto e gli incontri di Salti di gioia di Isabella Moro e Susi Danesin.

Informazioni sui biglietti

Tenendo conto della continua evoluzione del contesto sanitario e normativo, sarà possibile acquistare i biglietti degli spettacoli in programma fino al 31 dicembre 2021, mentre le vendite degli spettacoli in cartellone nel 2022 saranno comunicate al più presto.

Dal 25 settembre al 4 ottobre per gli abbonati della stagione 19/20 è stato riservato un periodo di esclusiva in cui potranno acquistare in anteprima e con una tariffa speciale i biglietti degli spettacoli. Precisiamo, però, che ogni abbonato ha diritto ad un biglietto per spettacolo.

Data la normativa vigente le assegnazioni di posto saranno effettuate in base a disponibilità ridotte nel rispetto del distanziamento sanitario.

Grazie alla rinnovata collaborazione con gli ESU di Padova e Venezia inoltre gli studenti universitari del Veneto potranno continuare ad andare a teatro con un biglietto di soli 3 euro.

I voucher ricevuti come rimborso per gli spettacoli organizzati dal Teatro Stabile del Veneto e annullati nei mesi del 2020 sono un credito spendibile per acquistare i biglietti della nuova stagione.

Per accedere alle attività negli spazi del TSV è obbligatorio essere muniti di una delle Certificazioni Verdi Covid-19.

Ti può interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X