Dell’amore per l’antico

Nell’ambito delle iniziative di valorizzazione del patrimonio storico e artistico il Museo di Palazzo Grimani a Santa Maria Formosa, organizza delle visite guidate che si terranno ogni venerdì pomeriggio alle ore 16.

Un’occasione unica per visitare uno dei palazzi rinascimentali più affascinanti di Venezia, riccamente decorato con affreschi e stucchi.

Le visite guidate, comprese nel prezzo del biglietto, sono a cura dello staff del museo e hanno una durata di circa un’ora.

Il numero di posti disponibili è limitato, si consiglia la prenotazione. 

Il palazzo, riaperto il 20 dicembre 2008, costituisce per la città di Venezia una novità particolarmente preziosa di rilevanza internazionale, per l’originalità dell’architettura, per le decorazioni e per la storia che ne ha caratterizzato le vicende.

Antonio Grimani, agli inizi del 1500, dona ai figli la casa da stazio: il complesso verrà poi completato grazie al nipote Giovanni, patriarca di Aquileia, e a suo fratello Vettore, procuratore di San Marco. È probabile che gli stessi eredi Grimani siano intervenuti nella progettazione e nella decorazione del palazzo.

L’architettura, che oggi possiamo finalmente vedere, fonde elementi tosco-romani con l’ambiente veneziano: tra gli altri sono particolarmente suggestivi la Tribuna, già sede della bellissima raccolta archeologica di Giovanni, il cortile, unico per la città di Venezia, e la bellissima scala di accesso. Straordinarie sono le decorazioni pittoriche. Come già per l’architettura, i Grimani si rivolgono ad artisti di formazione centro-italiana: Giovanni da Udine, Francesco e Giuseppe Salviati, Camillo Mantovano e Federico Zuccari. 

Tutto questo rende Palazzo Grimani un edificio unico per la storia e l’architettura di Venezia, affascinante per l’aspetto culturale, artistico e storico, e, a restauro appena concluso, finalmente aperto come museo di se stesso e di poche, selezionatissime opere, esemplificative del gusto collezionistico cinquecentesco.

Info e prenotazioni
Museo di Palazzo Grimani:  (39) 041 2411507
oppure scrivere a: pm-ven.grimani@beniculturali.it

X